Filastrocca di Natale,
la neve è bianca come il sale,
la neve è fredda, la notte è nera
ma per i bimbi è primavera:
soltanto per loro, ai piedi del letto
è fiorito un alberetto.
Che strani fiori, che frutti buoni
oggi sull’albero dei doni:
bambole d’oro, treni di latta,
orsi dal pelo come d’ovatta,
e in cima, proprio sul ramo più alto,
un cavallo che spicca il salto.
Quasi lo tocco…
Ma no, ho sognato,
ed ecco, adesso, mi sono destato:
nella mia casa, accanto al mio letto
non è fiorito l’alberetto.
Ci sono soltanto i fiori del gelo
sui vetri che mi nascondono il cielo.
L’albero dei poveri sul vetro è fiorito:
io lo cancello con un dito.
(Gianni Rodari)

Babbo Natale viene di notte,
viene in silenzio a mezzanotte.
Dormono tutti i bimbi buoni
e nei lettini sognano i doni.
Babbo Natale vien fra la neve,
porta i suoi doni là dove deve.
Non sbaglia certo: conosce i nomi
di tutti quanti i bimbi buoni. 

Gesù Bambino vestito di bianco
porta i tuoi doni a chi è forte e a chi è stanco,
porta i tuoi doni a grandi e piccini
Gesù Bambino che ami i bambini.
Gesù Bambino vestito di blu
porta i tuoi doni a chi vuoi tu,
porta i tuoi doni che son sempre veri,
Gesù Bambino di oggi e di ieri.
Tanti Auguri con un girotondo.
Tanti Auguri a tutto il mondo.

"Tre angeli proteggeranno la tua vita:

l'amore,

la felicità

e la fortuna,

ma quando avrai bisogno del quarto,

ricordati di me che sono l'amicizia."

 

anonimo

"Bisogna essere felici di nulla, 
di una goccia d'acqua

 oppure 
di un filo di vento.
Di una coccinella 
che si posa sul tuo braccio
 o del profumo che viene dal giardino.
Bisogna camminare su questa terra
 con le braccia tese
 verso qualcosa che verrà
 e
avere occhi sereni 
per tutte le incertezze del destino. 
Bisogna saper contare le stelle,
amare tutti i palpiti del cielo
 e ricordarsi
 sempre di chi ti vuole bene.
Solo così il tempo passerà 
senza rimpianti
e un giorno potremo raccontare 
di avere avuto tanto dalla vita."
(M. Alvarez)

Vivi la vita

 


La vita è un'opportunità, coglila.

La vita è bellezza, ammirala.

La vita è beatitudine, assaporala.

La vita è un sogno, fanne una realtà.

La vita è una sfida, affrontala.

La vita è un dovere, compilo.

La vita è un gioco, giocalo.

La vita è preziosa, abbine cura.

La vita è una ricchezza, conservala.

La vita è amore, godine.

La vita è un mistero, scoprilo.

La vita è  promessa, adempila.

La vita è tristezza, superala.

La vita è un inno, cantalo.

La vita è una lotta, accettala.

La vita è un'avventura, rischiala.

La vita è felicità, meritala.

La vita è la vita, difendila.

 

Madre Teresa

 

Prendi un sorriso,

regalalo a chi non l'ha mai avuto.

Prendi un raggio di sole,

fallo volare là dove regna la notte.

Scopri una sorgente,

fa bagnare chi vive nel fango.

Prendi una lacrima,

posala sul volto di chi non ha pianto.

Prendi il coraggio,

mettilo nell'animo di chi non sa lottare.

Scopri la vita,

raccontala a chi non sa capirla.

Prendi la speranza,

e vivi nella sua luce.

Prendi la bontà,

e donala a chi non sa donare.

Scopri l'amore,

e fallo conoscere al mondo.


Gandhi

Corpo di donna

 

Corpo di donna, bianche colline, cosce bianche,
assomigli al mondo nel tuo gesto di abbandono.
Il mio corpo di rude contadino ti scava
e fa scaturire il figlio dal fondo della terra.

Fui solo come un tunnel. Da me fuggivano gli uccelli
e in me irrompeva la notte con la sua potente invasione.
Per sopravvivere a me stesso ti forgiai come un'arma,
come freccia al mio arco, come pietra per la mia fionda.

Ma viene l'ora della vendetta, e ti amo.
Corpo di pelle, di muschio, di latte avido e fermo.
Ah le coppe del seno! Ah gli occhi d'assenza!
Ah le rose del pube! Ah la tua voce lenta e triste!

Corpo della mia donna, resterò nella tua grazia.
Mia sete, mia ansia senza limite, mio cammino incerto!
Rivoli oscuri dove la sete eterna rimane,
e la fatica rimane, e il dolore infinito.

Pablo Neruda


Ciò che ho scritto di noi

Ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
è la mia nostalgia
cresciuta sul ramo inaccessibile
è la mia sete
tirata su dal pozzo dei miei sogni
è il disegno
tracciato su un raggio di sole

ciò che ho scritto di noi è tutta verità
è la tua grazia
cesta colma di frutti rovesciata sull'erba
è la tua assenza
quando divento l'ultima luce all'ultimo angolo della via
è la mia gelosia
quando corro di notte fra i treni con gli occhi bendati
è la mia felicità
fiume soleggiato che irrompe sulle dighe

ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
ciò che ho scritto di noi è tutta verit
à.

- Nazim Hikmet

 



Il tuo sorriso

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l'aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

- Pablo Neruda

Ho scelto te


Nel silenzio della notte, 
io ho scelto te.
Nello splendore del firmamento, 
io ho scelto te.
Nell'incanto dell'aurora,
io ho scelto te.
Nelle bufere più tormentose, 
io ho scelto te.
Nell'arsura più arida,
io ho scelto te.
Nella buona e nella cattiva sorte, 
io ho scelto te.
Nella gioia e nel dolore, 
io ho scelto te.
Nel cuore del mio cuore, 
io ho scelto te.

~ S. Lawrence ~

 

 

Desiderio

Solo il tuo cuore ardente
e niente più.
Il mio paradiso un campo
senza usignolo né lire,
con un fiume discreto
e una fontanella.
Senza lo sprone del vento
sopra le fronde
né la stella che vuole
essere foglia.
Una grandissima luce
che fosse lucciola
di un'altra,
in un campo di
sguardi viziosi.
Un riposo chiaro
e lì i nostri baci,
nèi sonori dell'eco,
si aprirebbero molto lontano.
Il tuo cuore ardente,
niente più.

~ Garcia Lorca ~

DONNA


Nel tuo esserci l'incanto dell'essere,

La vita, tua storia,

segnata dal desiderio d'essere

semplicemente donna!

Nel tuo corpo ti porti,

come nessun altro,

il segreto della vita!

Nella tua storia

la macchia dell'indifferenza,

della discriminazione, dell'oppressione…

in te l'amore più bello,

la bellezza più trasparente,

l'affetto più puro

che mi fa uomo!


Eliomar Ribeiro de Souza
(poeta brasiliano)
Eliomar Ribeiro de Souza
(poeta brasiliano)

 

Già la pioggia è con noi

 

Già la pioggia è con noi,
scuote l’aria silenziosa.
Le rondini sfiorano le acque spente
presso i laghetti lombardi,
volano come gabbiani sui piccoli pesci;
il fieno odora oltre i recinti degli orti.

Ancora un anno è bruciato,
senza un lamento, senza un grido
levato a vincere d’improvviso un giorno.

di Salvatore Quasimodo

E’ Natale


E' Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.
E' Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l'altro.
E' Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.
E' Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.
E' Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.
E' Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri.

Madre Teresa di Calcutta

La parola più bella
sulle labbra del genere umano è "Madre",
e la più bella invocazione è "Madre mia".
E' la fonte dell'amore, della misericordia,
della comprensione, del perdono.
Ogni cosa in natura parla della madre.

Kahlil Gibran

HO SOGNATO IL MARE


Ho sognato il mare
dipinto di azzurro
come il cielo sereno
delle nostre estati.
Ho ascoltato una canzone d'amore
cantata al mondo
sperando capisca
il valore di un sogno.
Ho visto una donna
abbandonarsi al calore
di un tiepido sole
sfiorando il bel viso
di un figlio felice.
Ho sentito il tuo sguardo
riflesso nel mio specchio
sorridermi ancora
riscaldando il cuore
del mio gelido inverno.
G.Keller

SCRIVO A TE DONNA

Ogni mattina,dopo il segno della croce,
scriverti
è come recitare una preghiera.
Non si può far di peggio,
ma io so fare di meglio.
Ora che non ti vedo,
di buon mattino,
mentre tutti dormono,
prendo una penna ,come un ladro prenderebbe
la chiave di un forziere,
e con la penna rubo la vita che non mi appartiene
e scavo un camminamento per raggiungere te che,contro ogni legge,
considero mia.
Salvatore Fiume




 


Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia, ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime; ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni!!! (R. Battaglia)

 


Immagini riflesse by Follettarosa

Serve fede quando aspetti
Serve fede per non dimostrare
Sempre agli altri che sei come ti vogliono e infallibile.
Serve fede per non vergognarti
Degli errori altrui, che ti fanno crescere tra traumi e lacrime.
Serve fede per ogni ribellione, per ogni disperata trasgressione
Per sfidare il destino.
Serve fede su un letto freddo
Guardando il soffitto nell'attesa che passi il tempo.
Serve fede dopo delusioni dure
che un altro tutto ciò che hai di bello
non vorrà distruggere.
Serve fede quando vivi contro ogni regola
che è intoccabile la purezza dell'anima.
Serve fede per accettare la tua solitudine,
ascoltando ogni notte un altro respiro lento
accanto te.
E serve fede quando non c'è niente da sperare, da credere,
non c'è un motivo valido, non c'è un perché,
con tutta la forza del tuo cuore indifeso e sensibile
abbandonare quell'eterna solitudine! @Laila Andreoni

Immagini riflesse by Follettarosa

 L'ALBERO DEGLI AMICI - di Jorge Luis Borges

 

Nelle nostre vite esistono persone

che ci rendono felici per la semplice casualità

di averle incrociate nel nostro cammino.

Alcune percorrono il cammino al nostro fianco,

vedendo molte lune passare,

altre che vediamo appena tra un passo e l'altro.

Tutte le chiamiamo amici e ce ne sono di diversi tipi.

Forse ogni foglia di un albero rappresenta uno dei nostri amici.

Il primo che nasce da un germoglio

è il nostro amico papà e la nostra amica mamma

che ci mostrano come è la vita.

Poi vengono gli amici fratelli,

con i quali dividiamo il nostro spazio

perchè possano fiorire come noi.

Passiamo a conoscere tutta la famiglia di foglie

che rispettiamo e alle quali auguriamo ogni bene.

Ma il destino ci presenta altri amici,

che non sapevamo di incontrare nel nostro cammino.

Molti di loro li chiamiamo amici dell'anima, del cuore.

Sono sinceri, sono veri.

Sanno quando non stiamo bene,

sanno ciò che ci rende felici.

E a volte uno di quegli amici dell'anima

si installa nel nostro cuore

e allora viene chiamato innamorato.

Questo amico da luce ai nostri occhi,

musica alle nostre labbra,

salti ai nostri piedi.

Ma ci sono anche gli amici "del momento",

di una vacanza, di alcuni giorni o di alcune ore.

Sono soliti collocare molti sorrisi sul nostro volto,

per tutto il tempo in cui siamo vicini.

Parliamo di quelli vicino,

non possiamo dimenticare gli amici lontani,

quelli che sono nella punta dei rami

e quando soffia il vento appaiono sempre tra una foglia e l'altra.

Il tempo passa, l'estate se ne va,

l'autunno si avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie,

alcune nascono un'altra estate

e altre resteranno per molte stagioni.

Però ciò che ci rende più felici

è che quelle che sono cadute continuano vicine,

aumentano la nostra radice con allegria.

Sono momenti di ricordi meravigliosi

di quando le incontrammo nel nostro cammino.

Ti auguro foglia del mio albero,pace,amore, salute,fortuna e prosperità.

Oggi e sempre...

semplicemente perchè ogni persona che passa nella nostra vita è unica.

Sempre lascia un po' di sè e si porta via un po' di noi.

Ci sarà chi si è portato via molto,

ma non ci sarà mai chi non ha lasciato nulla:

Questa è la più grande responsabilità della nostra vita

e la prova evidente che due anime non si incontrano per caso!